Copyright 2018 - Movimento Cinque Stelle Montorio al Vomano

Montorio è governata dalla Protezione Civile?

L'Amministrazione, dove aver fatto finta di non conoscere la nostra proposta sul problema del deposito degli arredi delle case interessate alla Ricostruzione, pubblicata sul nostro sito web ( http://www.montorio5stelle.org/m5s/articoli/193-proposta-pro-terremotati ) e su tutti i maggiori social, e dopo sollecitazione in Consiglio Comunale, ha risposto che la Protezione Civile ha comunicato che non se ne può occupare il Comune.


Qui di seguito il link al video della risposta: https://www.youtube.com/watch?v=oIeYBMzR3ic .

La risposta non ci soddisfa per i seguenti motivi:


1) L'Ordinanza n. 21 del 28 aprile 2017 del Commissario Vasco Errani recita:

Visto l’articolo 3, commi 2 e 3, dell’ordinanza n. 9 del 14 dicembre 2016, che, nell’individuare tra i soggetti
legittimati all’effettuazione della delocalizzazione secondo le modalità previste dalla lettera a) del primo comma dell’articolo 1 della medesima ordinanza, consente di utilizzare gli edifici, condotti in locazione dai Comuni per le finalità di delocalizzazione, quale deposito temporaneo dei mobili e delle suppellettili dei soggetti privati sgomberati dalle proprie abitazioni, secondo le modalità e procedure stabilite mediante apposita ordinanza commissariale;

Appare evidente che l'Ordinanza parla esplicitamente di "Comuni" e quindi non si capisce bene come possa la Protezione Civile suggerire di ignorare un'Ordinanza del Commissario alla Ricostruzione.

A conferma di quanto sopra dobbiamo constatare che altri Comuni hanno avviato da tempo le procedure citate nell'Ordinanza per agevolare i Cittadini terremotati, pubblicando anche i moduli per le richieste dei Cittadini.


Lo stesso Comune di Montorio al Vomano ha una pagina sul sito Istituzionale dedicata a tale Ordinanza: http://www.comune.montorio.te.it/notizie/scheda.aspx?sm=p&Id=1244


Ora, stando alla risposta ricevuta, i casi sono due:


O gli altri Comuni, compreso il Comune di Montorio, violano l'Ordinanza che, lo ricordiamo, ha lo scopo di agevolare i Cittadini terremotati, oppure il Sindaco si è sbagliato.



2) La nostra proposta, nel secondo punto, mirava all’attivazione da parte del Comune per proprio conto, al reperimento di un capannone in disuso, o non utilizzato, per la rimessa dei suppellettili, in modo da agevolare i Cittadini che altrimenti dovranno provvedere a trovare una sistemazione idonea a loro spese.


Infatti il contributo di Euro 750,00 previsto dall’Ordinanza in oggetto è assolutamente irrisoria per il pagamento dei depositi a lungo termine della Ricostruzione pesante.

A questo punto a noi preme sapere, quando inizierà la Ricostruzione pesante dei Piani di Ricostruzione, con chi dovranno prendersela i Cittadini che dovranno sborsare soldi di tasca loro, con la Protezione Civile o con il Comune che dovrebbe fare gli interessi dei Cittadini stessi.


Oppure ci sarà il solito scaricabarile di responsabilità?


Infine constatiamo la cosa più grave, secondo noi, e cioè che il Comune non è libero di agevolare i suoi Cittadini terremotati perché lo dice la Protezione Civile.


 Montorio Cinque Stelle - Montorio al Vomano

 

f t g m